Category Archives: Cultura e tradizioni a Vieste

Con il sole o con la pioggia a Vieste ci si diverte sempre

ViesteIn Puglia nella zona del Gargano c’è la bellissima città di Vieste chiamata “perla garganica” e chiunque l’abbia visitata o vi abbia soggiornato per una breve o duratura vacanza è pienamente d’accordo. Vieste è una città splendida sotto ogni punto di vista e la meta perfetta per tutti i viaggiatori.

SPIAGGE

  • Tra le spiagge più belle a sud di Vieste c’è la “spiaggia porto nuovo”. Si raggiunge facilmente con l’automobile ed è adatta per le famiglie o per chi non sa nuotare ben poiché presenta un fondale basso e sabbioso. Molto bello e caratteristico è l’isolotto di Porto Nuovo che si trova a circa 600 metri dalla spiaggia ed è possibile raggiungerlo a nuoto, con le canoe, con i pedalò o con le moto d’acqua. L’isolotto presenta una vegetazione folta e rigogliosa. Ci sono numerosi torrenti di acqua freddissima che attraversano la selvaggia vegetazione, davvero uno spettacolo della natura. La spiaggia di Porto Nuovo ha tantissimi servizi e stabilimenti balneari attrezzati per ogni tipo di esigenza.
  • Ciottoli bianchi come la panna montata ed un fondale alto e profondo vi attendono nella spiaggia di Vignanotica. Si raggiunge facilmente in auto grazie alla strada provinciale e poi l’ultimo tratto viene fatto a piedi tra la fitta, folta, incontaminata e profumata vegetazione ed è l’ultima spiaggia di Vieste, infatti si trova tra Vieste e Mattinata. Troverete solo due stabilimenti balneari, sempre affollatissimi sopratutto in agosto ma per gran parte dell’anno è poco frequentata dunque rimane uno dei posti più adatti per solitari, lontana dal caos e dai rumori, per chi cerca tranquillità per una meditazione di yoga tra l’odore di mare puro qui troverà il paradiso.
  • Se cerchiamo su Google le immagini di Vieste due sono le foto che per prime vengono visualizzate: la prima è il famoso monolite calcareo di Pizzomunno ammirabile sulla spiaggia di Scialara e la seconda è l’Architiello un altro simbolo della città. Per vederlo dovrete andare nella spiaggia di San Felice. Esso è posizionato all’interno di una insenatura che lo proteggono dai venti e la presenza di numerosissimi stabilimenti balneari la rendono la spiaggia ideale per nuclei famigliari con bambini. L’Architiello” e la sua scogliera sovrastata da una torre d’avvistamento di gloriosi secoli passati, presenta due spiagge divise da una scogliera di difficile accesso attraverso gli scogli. Viene considerata meritevole per le foto spettacolari che si possono fare al panorama e per i sentieri che portano alla scoperta delle grotte “Contrabbandieri” e “Campana Piccola”.
  • I giovani ed i single dopo serate folli e dopo una buona dose di caffè e brioche calde non potranno rinunciare ad una giornata di mare nella “Baia Zaiana” soprannominata la “spiaggia dei giovani”, si trova a 16 Km da Vieste ed è raggiungibile attraverso un sentiero di scalini, che consente di scendere la parete ripida di roccia. L’atmosfera easy, alla pagé, la rende il ritrovo ideale per nuovi incontri ed amicizie. Si sa l’estate fa nascere sempre nuove storie.

CULTURA

  • La Cattedrale dell’Assunta fu costruita nell’XI secolo, ma con numerosi rimaneggiamenti e restaurazioni intercorse nel corso dei secoli causati dalle incursioni di popoli antichi e da diversi terremoti. Di base ha una struttura romanica pianta è a croce latina con tre navate tipiche dello stile settecentesco per il resto presenta un mix unico di stili e motivi barocchi che la rendono unica ed inimitabile.
  • Museo Malacologico. Gli appassionati di mare e conchiglie qui si sentiranno a casa. Questo museo nasce dalla passione di collezionisti e raccoglitori di conchiglie, che avevano l’abitudine di portarle come souvenir a casa dai propri viaggi intorno al mondo. Ad oggi il museo conserva oltre 12.000 reperti, tra conchiglie e fossili, provenienti da tutto il mondo, in particolare Filippine e Vietnam.
  • Il castello la città con la sua imponenza. Fu eretto dagli Svevi all’incirca nel 1240. Ebbe una funzione quasi unicamente difensiva; presenta una pianta triangolare e regala ai visitatori un suggestivo panorama poiché si trova a strapiombo su una scogliera calcarea proprio a picco sul mare.

DAL TRAMONTO ALL’ALBA

Vieste è una città molto viva, piena di giovani e di locali alla moda per tutte le tasche, la sera tutti i locali si animano per farvi trascorrere serate indimenticabili,pizzerie, ristoranti, bar, pub, discoteche creano serate a tema e fun party. I negozi rimangono aperti per permettervi di riportare a casa un ricordo tradizionale del luogo. I più tranquilli si potranno beare con una passeggiata tra le meraviglie del borgo medievale fitto di vicoli stretti scalinate e piccole bottegucce artigianali. I lidi brulicano di feste e falò che durano dal tramonto all’alba. Impossibile annoiarsi.

La tradizione culinaria di Vieste

La splendida Vieste oltre a possedere un mare cristallino e delle spiagge stupende conta anche una ricca e gustosa tradizione gastronomica. La cucina viestana,come anche quella di tutta la zona del Gargano, è ottima, ma al tempo stesso poco elaborata, semplice e genuina come la sa terra, basata principalmente sull’utilizzo dei prodotti locali.

Il Santuario di santa Maria di Merino: ultima testimonianza della devozione Mariana

Quando si parla di Vieste l’immaginazione vola subito a lambire paesaggi mozzafiato, spiagge fantastiche e mare incontaminato che hanno fatto la fortuna del promontorio del Gargano, una delle mete più ambite dai turisti di ogni parte del mondo, dichiarato riserva naturale nazionale (Parco Nazionale del Gargano) grazie alle sue caratteristiche peculiari che lo rendono unico nel suo genere. Tuttavia non bisogna dimenticare che la terra di Puglia offre altre indimenticabili bellezze, sia da un punto di vista architettonico sia per quanto riguarda le antiche tradizioni che da sempre hanno caratterizzato questa lembo della penisola italiana. Infatti, a pochi chilometri da Vieste, una delle mete da non perdere è il Santuario di Santa Maria di Merino che è rimasta l’unica testimonianza di quella che un tempo era l’antica città di Merino distrutta, secondo alcune fonti, dalle incursioni dei saraceni.

La cattedrale di Vieste, gli scavi romani ed il castello

Vieste è tipica città di origini romane: dagli scavi iniziati per la costruzione delle fondamenta dei nuovi edifici, sia nel centro storico che nelle immediate vicinanze, sono emersi diversi reperti storici risalenti all’epoca romana e preromana. Numerosi insediamenti di quest’epoca sono disseminati per tutto il territorio: tombe e cassette, resti di ville romane ed insediamenti rurali che evidenziano il passato agricolo e pastorizio degli antichi abitanti.

Vieste e la sue origini millenarie

Quando arriviamo a Vieste, stiamo addentrandoci in una terra antichissima, ricca di tesori di ogni tipo. Le sue origini ci giungono dal lontanissimo Paleolitico, infatti qui l’uomo trovò un habitat perfetto. Sorgenti d’acqua limpidissime, terreno fertile, abbondante selvaggina da cacciare, frutti, e coste frastagliate da insenature dove la pesca era ricchissima.
Innumerevoli zone furono abitate dall’uomo, come il Passo dell’Arciprete, Campi, Costella , Puntalunga e tantissime altre ancora, territori cosparsi di selce dove sono stati rinvenuti molti manufatti con cui i nostri progenitori costruivano le loro armi e strumenti di caccia. Nei pressi del Castello e sulla Punta di S. Francesco sono ancora visibili vestigia di tombe dell’Età del Ferro. In zona Defensola, troviamo una cava di selce considerata tra le più grandi d’Europa, inoltre Vieste possiede il Museo Civico che conserva , da ammirare, oltre alle stele anche reperti di epoca pre-romana. In seguito a lavori di sbancamento per la costruzione di nuovi edifici, sono state rinvenute all’interno della cittadina e nei territori circostanti, resti di abitazioni e uno stabilimento termale risalenti proprio al periodo pre-romano.
Scoprire Vieste è come tornare davvero indietro alle nostre più antiche origini, oltre alla sua bellezza, al suo mare turchese, (la regione del Gargano è stata insignita da diversi riconoscimenti ambientali per avere “il mare più pulito d’Italia”), e cieli incredibilmente azzurri, è ricca di sorprendenti e inattese rivelazioni contenenti emozioni incontaminate, con i suoi rustici paesaggi e uno stile di vita rilassato, una scelta davvero azzeccata per avere un incontro “ravvicinato” con una delle perle tra le più preziose dell’Italia.